Sara Nicomedi

Vorrei creare uno scenario di come immagino possa apparire il nostro futuro. Lo faccio raggruppando immagini scattate negli ultimi anni, singoli frammenti, momenti di vita quotidiana che prendono forza se osservati nell’insieme.

“Estinzione” è il mio immaginare il futuro guardando al presente, è la mia paura e preoccupazione che prende voce.

 Vorrei che questa raccolta di immagini abbia il potere di comunicare un messaggio forte e di incitare a guardarci dentro, a chiederci cos’è davvero importante.

Abbiamo tutto, troppo.

Il tempo ci sfugge di mano, lavoriamo eccessivamente, consumiamo per consolarci.

Più lavoriamo e più consumiamo, più consumiamo e più siamo costretti a lavorare.

I rapporti umani dovrebbero essere il motore di tutto, della nostra felicità, e invece siamo sempre più soli.

La Natura che dovrebbe esserci complice risponde alle nostre provocazioni.

La linea che ci divide dall’isolamento, dall’abbandono, dalla povertà di spirito e forse dall’estinzione, è più vicina di quanto immaginiamo.

“Estinzione” vuole essere un grido a non oltrepassarla.

Estinzione è un progetto in corso d’opera.

Ulteriori informazioni su Sara Nicomedi