Alex Liverani

  • Titolo: Posed Unposed Proposed (fanzine)
  • Autore: Alex Liverani
  • Pagine: 40
  • Dimensioni: 165mm x 240mm
  • Prezzo: 10 EUR
  • Tiratura: 150 Limited Edition
  • Disponibilità: SOLD OUT

La street photography è difficile, maledettamente difficile, è forse il genere fotografico più complicato perché al suo interprete è richiesta la capacità di reagire istintivamente all’imprevedibile. Ci vuole prontezza di riflessi per poter comporre e riconoscere una scena in una frazione di secondo, o ancora meglio per riuscire a previsualizzarla. Il fotografo deve registrare quel che accade e non sa mai come sarà la prossima fotografia che incontrerà. Questo fa si che il 99% delle foto che scatterà, con tutta probabilità saranno da buttare e che solo tra quel misero 1% troverà, forse, la foto che lo soddisferà veramente.

Ma siamo sicuri che questo possa essere l’unico approccio con cui poter fare street photography? Quante volte, nelle fotografie che vediamo con stupore e ammirazione, c’è veramente dietro questa visione romantica?

Questa sequenza di immagini vuole rispondere a queste domande con una provocazione.

“posed, unposed, proposed” si pone come obiettivo il tentativo di far coesistere in maniera funzionale immagini posate (posed), immagini non posate (unposed) e ne propone (proposed) l’accostamento con immagini che, prese singolarmente, potrebbero apparire insignificanti. Come i singoli pezzi di un puzzle, tessere prive di utilità, trovano forma nell’accostamento con altre. In questo processo di costruzione di significato, non ci si ferma ad aspettare che qualcosa accada, piuttosto si scruta il reale cercando le corrispondenze che uniscono soggetti distanti, elementi distinti.

Alcune di queste foto sono posate.

Spetta a voi scoprire quali.

 

A Novaradio al programma Parole di luce | fotografia alla radio Alex Liverani racconta il progetto Posed Unposed Proposed

 

Ulteriori informazioni su Alex Liverani